Photoshop, ne vale la pena di pagare oppure è meglio un programma gratuito ?

Photoshop, ne vale la pena di pagare oppure è meglio un programma gratuito ?

RS Photography > Blog > Corso Medio > Photoshop, ne vale la pena di pagare oppure è meglio un programma gratuito ?

Photoshop, ne vale la pena di pagare oppure è meglio un programma gratuito ?

https://www.rsphotography.it/2019/04/03/photoshop-ne-vale-la-pena-di-pagare-oppure-e-meglio-un-programma-gratuito/

Photoshop è un programma di elaborazioni delle immagini digitali  della Adobe Systems che non ha pari nel panorama dei software dedicati al mondo della fotografia e, se si è un professionista o un amatore evoluto, la scelta rispetto ad un programma gratuito non si pone neppure. Ha tutti gli strumenti che necessitano per il proprio lavoro. Il problema, molto relativo, è il prezzo considerando sopratutto all’abitudine di utilizzare programmi gratuiti.

GIMP,  PAINT, PHOSCAPE, ecc. sono valide alternative solo se non si hanno particolari pretese. Al link della Adobe https://www.adobe.com/it è possibile intravedere già dalla 1° pagina tutte le infinite possibilità del Creative Cloud che, con un abbonamento di 12,19  € al mese,  permette di avere tutto un armamentario di software che, sinceramente, sarà ben difficile utilizzare del tutto anche per un professionista della fotografia.

.

https://www.adobe.com/it

Vi sono anche gratuitamente 20 GB di archiviazione cloud ( aumentabili a pagamento ) e una serie di app gratuite per smartphone perfettamente integrate con i vari applicativi. Si può lavorare offline e si è indipendenti dalla rete se non per gli aggiornamenti. Il bello è che tutto funziona perfettamente e senza rallentamenti.

Queste poche righe non riescono comunque a descrivere tutta la varietà delle scelte possibili e il grande sforzo che ha fatto Adobe per stare al passo con i tempi, ma basta loggarsi sul loro sito per entrare in un mondo fantastico per chi è un’artista dell’immagine.

Da annotare inoltre gli altri programmi semiprofessionali che vengono dati insieme all’acquisto delle macchine fotografiche, Nikon ( Capture NX-D ) Canon (DPP) , Hassemblad ( Phocus ) ecc. Il mio consiglio è certamente di scaricarli e di utilizzarli se ci si trova bene e se vi sono singole funzioni interessanti ( specialmente video ) ma i limiti sono evidenti e spesso un “filtro” di Photoshop, come Camera Raw, è più veloce  da utilizzare e meglio integrato nella filiera dell’elaborazione.

Importantissimi sono inoltre  i Tutorial online; Photoshop, Camera Raw e Lightroom ormai hanno pochi segreti ed è possibile avere consigli per ogni singola attività. Non dimentichiamoci poi che Lightroom è un programma degno di nota e che si integra ed amplia Photoshop nelle  elaborazioni e nella gestione dei file.

Per concludere, da esperienza personale l’utilizzo dei programmi gratuiti comporta un vantaggio evidente nel costo ma una perdita di tempo e nei risultati. Di tempo perché si è sempre alla ricerca del programma migliore, della funzionalità non supportata, dell’ultima versione, nell’imparare processi diversi e vi sarà una perdita nei risultati perché mancherà sempre qualcosa per concludere il lavoro come vogliamo e nella condivisione dei risultati (per esempio nella gestione della stampa tramite laboratori specializzati in Fine Art, nella visualizzazione e gestione del colore ecc.). Naturalmente, come si diceva all’inizio di questo articolo, è inutile pagare Photoshop per un farne un utilizzo non professionale o almeno da amatore evoluto.

Riassumendo, se volete cominciare a fare sul serio, dove utilizzare i programmi Adobe !!

RS

 

 

 

Posted By

Roberto Sozzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *